Con il termine Front Office ci si riferisce all'insieme delle strutture, dei servizi e delle mansioni di un’azienda volti a gestire il Customer relationship management, cioè i rapporti con la clientela. Svolgono i compiti di Front Office: l’uffiio vendite di un’azienda, l’URP degli uffici pubblici, gli sportelli o la reception, il centralino nelle strutture ricettive turistiche.

Mansioni aziendali

Trattandosi di quei settori che hanno un rapporto diretto con il cliente e che interagiscono tra loro unendo i diversi settori dell'azienda, il Front Office è molto importante poiché spesso rappresenta la prima immagine dell’azienda. Il Front Office inoltre può, per il cliente, indicare la vision aziendale.

Contrapposizione con il back office

lavoro front office in un albergo

Il Front Office, in breve, raccoglie gli elementi aziendali che si occupano dell’accoglienza clienti e si contrappone al Back Office che indica invece tutte le attività precluse al pubblico, ovvero le attività proprie dell’azienda, non visibili all’utente finale.

Sinonimi di Front Office sono: sportello, sistema di facciata o accoglienza clienti; mentre il Back Office può anche essere denominato retro sportello o sistema di produzione.

Il front office negli alberghi

Per front office nelle strutture alberghiere s’intende la hall dell’hotel, dove avvengono tutte le operazioni inerenti alla presentazione del cliente, alla sua registrazione, all’assistenza varia, alla registrazione della partenza e al pagamento del conto relativo al soggiorno. Il front office può essere diviso in due parti, la prima è il front desk, all’interno della quale sono presenti dei piccoli reparti con i quali il cliente viene a contatto, la seconda è detta back desk e comprende le postazioni dove i vari impiegati dell’hotel svolgono le loro prestazioni lavorative. Il Back office di un albergo è invece costituito dalla zona in cui gli impiegati si dedicano alle operazioni di segreteria e di contabilità relative alla gestione della struttura. L’impiegato che si occupa del rapporto con i clienti, proprio perchè rappresenta il primo punto di contatto con la struttura, deve necessariemente possedere degli specifici requisiti che sono riportati nell’elenco che segue.

  • Avere un aspetto curato fin nei minimi dettagli e essere cortese e paziente con i clienti.
  • Essere puntaule e rispondere al telefono o alle varie domande dei clienti con cortesia e professionalità.
  • Attento a capire le esigenze dei clienti e paziente nel cercare di trovare una soluzione anche ai desideri più stravaganti.
  • Essere a conoscenza di tutte le attività che sono organizzate nelle vicinanze della struttura, aggiornato sulle informazioni inerenti ai mezzi pubblici, alle stazioni ferroviarie, metropolitane e ai taxi. Lo scopo dell’operatore che lavora alla reception di un albergo è quello di far sentire l’ospite a casa propria e sicuro di avere qualcuno su cui contare.
  • Essere in grado di mantenere la calma e rispondere al cliente sempre in modo educato, nonostante si abbia spesso a che fare con ospiti scortesi e maleducati.
  • Essere in grado di fornire sempre risposte coerenti e mai vaghe, è preferibile ammettere di non essere a conoscenza di una cosa, piuttosto che dare al cliente informazioni sbagliate o imprecise.
  • Essere rispettoso verso i clienti e dimostrare a tutti la propria cortesia ed efficienza, indipendentemente dalla loro età o dal target sociale.


Potrebbe interessarti

Come scegliere un master: una guida per trovare il più adatto!

Come scegliere un master? Considerata la durata e il costo di un master, scegliere quello sbagliato può significare perdere tempo e denaro.

Leggi tutto...

L'Ammortizzatore sociale: tutto sulla riforma che cambia l'Italia

Immagine esemplificativa di ammortizzatore sociale

Secondo quanto previsto dall'attuale Governo, i nuovi ammortizzatori sociali entreranno a regime non più nel 2015, ma molto più probabilmente la transizione sarà effettuata a partire dal 2017. Attualmente, il sistema di ammortizzatori sociali, all'analisi del Governo per la riforma, mostra una serie di disomogeneità fra i vari settori del lavoro, per quanto riguarda la tutela e le tipologie contrattuali.

Leggi tutto...

Ultimissime novità sulle pensioni di anzianità e sulla quota 96

le nuove normative sulle pensioni di anzianità

Ultimissime novità sulla pensione di anzianità: negli scorsi anni rispetto a quella di vecchiaia, veniva percepita indipendentemente dall'età pensionabile. Si ottiene prima del raggiungimento dell'età pensionabile, o del limite massimo di anzianità di servizio, e in presenza di determinati requisiti assicurativi e anagrafici.

Leggi tutto...

Contratto nullo o annullabile

contratto nullo

Un contratto è invalido quando presenta anomalie, alterazioni, vizi di rilevante gravità, al punto che le parti non sono costrette a rispettare il regolamento che esse hanno dato a quel contratto ai propri rapporti reciproci.

Leggi tutto...

Lavoro tempo indeterminato: tutto su contratti e licenziamenti

La ricerca di un posto di lavoro è sempre complicata. È necessario valutare diversi fattori, quali attitudini personali e percorso di formazione di colui che lo sta cercando. È inoltre importante conoscere a fondo i tipi di contratto presenti in Italia al fine di evitare errori.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Lavoro interinale: normativa e giurisprudenza

contratto di lavoro interinale

Le Agenzie per il lavoro sono imprese private dedicate alla somministrazione di lavoro interinale, ovvero prestazioni lavorative di carattere temporaneo. Questa tipologia è stata introdotta in Italia nel 1977; la normativa per il lavoro interinale ha subito svariate modifiche sino alla cosiddetta Legge Biagi . La L. 30/2003, inoltre, è quella che autorizza proprio queste agenzie.

Leggi tutto...

Licenza tabaccheria: come fare per aprirla?

Quanti desiderino gestire una tabaccheria hanno bisogno della relativa licenza; grazie a questo certificato sarà quindi possibile svolgere un mestiere sicuramente ben retribuito e dotato di una notevole indipendenza.

Leggi tutto...

Testo Legge Biagi: la piaga dei contratti a progetto

testo di legge biagi

La legge 30, nota anche come Legge Biagi in riferimento ad uno dei giuslavoristi che hanno contribuito alla sua stesura, è stata promulgata nel febbraio del 2003, e si occupa di Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro.

Leggi tutto...

Piano ferie: norme regolatrici e calcolo

Ecco come divertirsi nella settimana del piano ferie

Il piano ferie matura durante tutto l’arco dell’anno. Il piano ferie ha lo scopo di consentire al lavoratore l’effettivo recupero delle energie dal lavoro.

Leggi tutto...

Guida Università: quale facoltà scegliere?

Imagine esemplificativa di facoltà universitarie

Il rientro dalle vacanze è per tanti il momento di scegliere il nuovo corso di laurea oppure il master da frequentare sfogliando la guida all'università.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Pace Fiscale 2019 e condono: ecco come funzionerà

Immagine esemplificativa che rimanda alla pace fiscale

Il condono fiscale rappresenta un dispositivo di legge che si fissa l’obiettivo di andare a sanare dei comportamenti irregolari o illeciti dei contribuenti e, in particolare, riguarda gli errori fatti nelle dichiarazioni dei redditi.

Leggi tutto...

Leggi anche...

L'ispettorato del lavoro: compiti, poteri ed aree di intervento

L’Ispettorato del lavoro, oggi Servizio Ispezione del lavoro è composto da funzionari della Direzione Provinciale o Regionale con qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Turni di lavoro e del riposo settimanale: parte integrante di un piano d'Impresa

turni di lavoro

In base all’art. 1, comma 2, lett. b), D.Lgs. n. 66/2003 si intende per “periodo di riposo” qualsiasi periodo che non rientra nell’orario di lavoro (pause, riposi giornalieri, riposi settimanali, ferie). Il riposo giornaliero, in base a tale decreto legislativo, consiste nel diritto del lavoratore a 11 ore di riposo consecutivo ogni 24 ore, ad eccezione:

Leggi tutto...
Go to Top