L’Ispettorato del lavoro, oggi Servizio Ispezione del lavoro è composto da funzionari della Direzione Provinciale o Regionale con qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria.

Cosa fa l'ex ispettorato del lavoro?

L'ispettorato del lavoro controlla, verifica e giudica eventuali violazioni in materia lavorativa (es: mobbing), allo scopo di favorire il rapporto, e dunque l'accordo, tra datore di lavoro e dipendente e la Tutela del Lavoratore.

Storia ed evoluzioni dell'Ispettorato del lavoro

Con la legge n. 4828 dell'aprile 1879 si istituì il Ministero dell'Agricoltura, Industria e Commercio e due posti di Ispettori dell'Industria e dell'insegnamento industriale. Circa 15 anni più tardi venne istituito il Corpo degli Ispettori e Ingegneri delle miniere.

Fu la legge del 17 marzo 1898 n. 80, che sancì la necessità che fossero funzionari con compiti di Polizia Giudiziaria a salvaguardare l'applicazione delle leggi in materia di lavoro. Nel 1904 la Convenzione tra Italia e Francia ratificò la creazione del futuro Ispettorato del Lavoro.

Ruoli e compiti oggi

Oltre al Servizio di Ispezione sul lavoro, riveste un ruolo importante la Direzione Generale dell'Attività Ispettiva che ha il compito di coordinare l'attività di vigilanza, sancita col D. lgs. n° 124/2004. Il Servizio Ispezioni del Lavoro della Direzione Regionale ha due sezioni: Sezione Vigilanza Ordinaria e Sezione Vigilanza Tecnica.

Competenze dei funzionari dell'ex Ispettorato del lavoro

Presso l'ispettorato del lavoro, i funzionari, diretti da un ingegnere, ricoprono ruoli in settori diversi in base alle loro competenze che possono concernere il:

· settore agricolo,
· settore edilizio,
· settore commerciale ordinario,
· settore marittimo,
· settore degli autotrasporti,
· settore pubblico,
· settore del lavoro domestico,
· settore dei lavoratori dello spettacolo.

I poteri e le aree di azione

I poteri dell'Ispettorato del lavoro sono numerosi, ma possono essere identificati in due aree.

* l'ambito penale, ovvero processual-penalistico, seguendo le norme del codice di rito relativo, qualora ravvisi gli estremi di reato, ed in tal caso prenderà la veste di Ufficiale di Polizia Giudiziaria;
* l'ambito amministrativo, ossia l'attività svolta seguendo le norme relative alla legge n° 689/1981, nonché le altre normative specifiche. (Fonte: Wikipedia)

Le due marcro aree si differiscono l'un l'altra per: la sanzione che determinano nell'ordinamento giuridico e per la suddivisione dei poteri procedurali che utilizza l'Ispettore.

Aggiornamento 2014: i dati

I controlli di questo organismo sono stati più di mille nel 2013 e hanno già raggiunto quota 300 nel 2014. Un lavoro teso a smascherare chi evade le tasse o il tanto nero che è presente in Italia. Secondo gli esperti del settore, i classici laboratori cinesi nascosti ora si stanno mettendo quasi tutti in regola visto che in passato sono stati colpiti ripetutamente sottoforma di multe e blitz dei carabinieri. Ora la frontiera è un’altra e chiama in causa il lavoro nero a domicilio, difficile da sgominare anche dagli stessi ispettori. Sono loro stessi infatti a dichiarare la complessità di questa situazione, a fronte di una legge che non permette loro di muoversi secondo una certa maniera. Fino ad adesso, il lavoro a domicilio in nero viene scoperto tramite apposite segnalazioni. Molte volte infatti l’Ispettorato si muove per controllare situazioni al limite della decenza che nella maggior parte dei casi riguardano locali cinesi: le ultime notizie di cronaca parlano infatti di negozi chiusi per scarsa igiene, poca sicurezza e lavoro nero. Quest’ultimo tema in Italia è di stretta importanza e ha sempre rivestito un ruolo importante in negativo per l’economia italiana: il sommerso infatti nel Bel Paese ha raggiunto cifre stratosferiche e proprio per questo motivo le tasse si sono alzate di tanto andando a colpire i cittadini e gli imprenditori onesti. Il motto “pagare meno pagare tutti” purtroppo è lungi dall’essere presa come filosofia in Italia, per via di quel popolo nutrito e folto dei “furbetti” che evadono le tasse appena possono. D’altra parte, c’è anche da dire che la tassazione ha raggiunto dei livelli impensabili che costringono i lavoratori a non riuscire più a pagare le troppe tasse che la nostra Penisola contiene. Tante tasse per un servizio scadente: serve una riforma globale, che parta prima di tutto da questo principio.

Proposte di modifiche su questo organismo

Anche la riforma di questo organismo è nella mente dell’esecutivo Renzi sul tema del lavoro. Oltre al Jobs Act, il contratto a tutele crescenti, la riduzione delle forme contrattuali, l’istituzioni di un’Agenzia Nazionale per il lavoro e la riforma degli ammortizzatori sociali, il Governo vuole semplificare le norme sui controlli, attraverso un coordinamento tra Ispettorato, Guardia di Finanza e ASL al fine di scongiurare sovrapposizioni su questo argomento.





Potrebbe interessarti

Pagamento in ritardo dello stipendio: cosa fa il lavoratore?

Il diritto alla retribuzione del lavoro è disciplinato dall'art. 36 della Costituzione e dell'art. 2099 del Codice Civile. Con tali articoli si impone al datore di lavoro di rispettare i vincoli contrattuali, compresa la data di erogazione dello stipendio, imposti per legge o dai CCNL a livello nazionale o locale.

Leggi tutto...

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Leggi tutto...

Pagamento TFR: termini e omissioni

E' spesso possibile che, per motivi di varia natura, il lavoratore si trovi a dover porre fine a un rapporto di lavoro. Capita che sia il datore di lavoro ad effettuare il licenziamento che può riguardare un singolo lavoratore oppure più di uno; nell'ultimo caso si parla di licenziamento collettivo, che si verifica soprattutto nelle situazioni in cui un'azienda si trova in particolari periodi di difficoltà economiche o produttive.

Leggi tutto...

Voucher lavoro occasionale: scopriamo come funzionano

giovani e lavori occasionali

In questi ultimi anni, a causa della Jobs Act attuata dal Governo Renzi, si sente sempre più spesso parlare dei cosidetti voucher lavoro occasionale, chiamati anche buoni, un particolare sistema di compenso delle prestazioni di lavoro occasionale, ossia tutte quelle attività che non superano i 7.000 euro netti nella durata dell’intero anno solare.

Leggi tutto...

Pensione ai superstiti: tutti i beneficiari

pensione ai superstiti

La pensione ai superstiti è la quota di quella Inps che viene corrisposta ai famigliari del lavoratore assicurato o pensionato, dopo la sua morte

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Leggi tutto...

Lavorare nella comunicazione: le evoluzioni, gli obiettivi e gli strumenti per sfondare!

lavorare nel mondo della comunicazione

Tutti i soggetti partecipanti al mercato comunicano. La comunicazione è di per sé un fattore di costo ma le imprese e anche le organizzazioni no profit decidono di comunicare: per questa ragione trovare un lavoro nella comunicazione può rivelarsi una scelta efficace a patto che si seguano delle linee guida sicure.

Leggi tutto...

Lavorare in ospedale: quale professione scegliere?

In ambito ospedaliero esistono diverse professionalità, dal “portantino” al medico chirurgo. Per lavorare nelle aziende ospedaliere pubbliche con contratto a tempo indeterminato è necessario superare un concorso pubblico bandito dall’azienda ospedaliera stessa per poter accedere alle graduatorie.

Leggi tutto...

Direzione Provinciale del Lavoro

La Direzione Provinciale del Lavoro (o anche DPL) è l'ente territoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali presente in ambito provinciale

Leggi tutto...

Dichiarazione redditi: 730 o modello Unico? Scopri le differenze

La dichiarazione dei redditi è lo strumento fiscale con cui il contribuente dichiara i propri redditi e ne corrisponde i tributi al fisco. In base al D.P.R. 600/73, la dichiarazione redditi è un atto pubblico che può essere consultato gratuitamente. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Outplacement individuale: conosci questo strumento di supporto al lavoro?

L'outplacement è il servizio offerto da alcune imprese autorizzate che si occupano della ricollocazione professionale dei dipendenti usciti da una azienda. Si tratta quindi di uno strumento moderno di supporto per il dipendente nel passaggio da un'azienda all'altra.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Reversibilità pensione: cos'è e chi ne ha diritto?

Reversibilità della pensione del coniuge

Che cosa è? In sostanza, la reversibilità della pensione è l’importo della pensione (o Pensione Inpdap) che un tale beneficiario appartenente al nucleo familiare riceverà alla morte di un lavoratore assicurato o del pensionato.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Controversie sul lavoro

I compiti principali della Direzione Generale del Ministero del Lavoro si basano sul garantire e tutelare le condizioni di lavoro e sul mediare nelle situazioni di crisi d’impresa e nelle vertenze nazionali di lavoro.

Leggi tutto...
Go to Top