La social card (o Carta Acquisti) prevede 40 euro al mese per un anno; funziona come una qualsiasi carta ricaricabile e viene ricaricata ogni due mesi di 80.00 euro, per un massimo di 480.00 euro.
 La domanda di ammissione alla classe di cittadini beneficiari può essere presentata direttamente alle poste.

Per avere informazioni sulla documentazione e la modulistica da presentare, si consigli di visitare o contattare il sito di Poste Italiane, dove sarà disponibili il modulo social card relativo.

Chi può beneficiare della carta acquisti?

La verifica dei beneficiari per la social card avviene tramite il modello Isee ( l’indicatore dello stato economico ); gli intestatari devono anche possedere una sola automobile e una sola abitazione. Non devono inoltre avere a proprio nome oltre il 25% di un secondo immobile.

I beneficiari che possono compilare il modulo per la Social Card saranno dunque:

  • Persone con un'età tra i 65 e i 69 anni e redditi e trattamenti pensionistici fino a 6.235,35 euro all’anno:
    • con età pari o superiore a 70 anni
    • proprietari (da soli o insieme al coniuge) di una sola casa di abitazione;
  • Famiglie con figli sotto i tre anni, cittadini e residenti in Italia (nel caso di più figli sotto i tre anni, gli accrediti si sommano):
    • proprietari e di una sola casa di abitazione;
    • titolari di una sola utenza elettrica ad uso domestico;
    • titolari di una sola utenza elettrica ad uso non domestico;
    • titolari di due utenze del gas;
    • proprietarie di al massimo due autoveicoli;
    • con un indicatore ISEE della situazione economica complessiva fino a 6.235,35 euro

La nuova forma di agevolazione

Immagine esemplificativa presente nell'articolo Modulo Social Card: tutte le informazioni in un approfondimento dedicato

Si tratta di una nuova forma di agevolazione per quelle famiglie che vertono in condizioni difficili, in disagio economico e lavorativo.
La social card di ultima generazione sarà messa a disposizione di soli 370mila cittadini: parte infatti tramite una sperimentazione ha avrà luogo, da primavera, in 12 comuni ovvero: Milano, Torino, Venezia, Verona, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Catania e Palemo.

Compilare il modulo e requisiti per accedere al servizio

Innanzitutto occorre sottolineare come il destinatario della carta sia l'intero nucleo famigliare e non il singolo.
La famiglia può essere composta da due elementi a crescere, ma dev'essere sempre presente un minore.

Ogni comune, poi, impone diversi requisiti patrimoniali da rispettare. Chi ha i requisiti può richiedere presso un Ufficio Postale abilitato la carta acquisti.
Questa dà diritto a una cifra mensile che va dai 231€ al mese per nuclei familiari di due persone a 404€ per famiglie composte da padre, madre e tre o più figli.

Bonus Gas

Il Bonus Gas prevede uno sconto annuo del 15% circa sulla bolletta del gas.  

Bonus elettrico per chi possiede la carta

Il 25 ottobre 2010, l’AEEG (Autorità per l’Energia ed il Gas), ha fatto presente che i possessori di social card, avranno da subito diritto al bonus automatico sulla bolletta della luce.

Il bonus verrà rinnovato automaticamente di anno in anno, a meno che l’INPS non faccia richiesta di cessazione; è differenziato in base al numero di persone residenti e viene aggiornato entro il mese di dicembre di ogni anno con l’obiettivo di garantire un risparmio, pari a circa il 20%, sulla spesa presunta, di una famiglia-tipo, per l’anno successivo.

Come richiedere la Social Card

Il modulo di domanda e le istruzioni per la compilazione si possono scaricare dal sito di Poste Italiane e la si presenta presso qualsiasi ufficio postale. Compilato il modulo in ogni sua parte, lo si consegna e nell’arco di due mesi circa – se l’esito è positivo – si riceve una comunicazione via lettera presso l’indirizzo indicato sulla domanda in cui l’ufficio postale invita il richiedente a recarvisi per ritirare la social card. Anche nel caso in cui la domanda venga rigettata, si riceverà comunicazione, ma – in questo caso, dall’INPS con le motivazioni del rigetto.

gestione della card è molto semplice e intuitiva. È possibile controllare il saldo in molti modi (sms, online o telefonicamente), oppure ogni volta che si effettua una spesa (per i beni consentiti) al supermercato o in farmacia o quando si paga una bolletta, la ricevuta dello scontrino riporta sempre il saldo rimanente e quello speso.

In caso di problemi o cattivo funzionamento della carta o per assistenza è possibile contattare il numero verde sia dell’INPS che della carta:

  • Numero verde INPS: 803.164 (per chi chiama con cellulare il numero da contattare è 06164164 a pagamento e la spesa dipende dal piano tariffario del chiamante);
  • Numero verde della card. 800.666.888 solo da telefono fisso.

La Social Card straordinaria

La card è destinata a due tipologie di utenti: gli over 65 e i genitori singoli o sposati ma con bambini di età inferiore a tre anni. È stata, tuttavia, pensata una card straordinaria per i disoccupati che nei contenuti e nelle modalità di richiesta e utilizzo è simile alla Social Card standard e può rappresentare un valido aiuto in momenti difficili di crisi economica particolare e generale.

Come fare il rinnovo della carta sociale

La social card non ha scadenza perché è correlata alla propria situazione reddituale. Infatti, nel momento in cui decadono le condizioni e i requisiti per averne diritto, non si ha più diritto all’utilizzo. Per esempio, se al momento della richiesta la condizione era di genitore single disoccupato, nel momento in cui si trova lavoro si perde il diritto al bonus di 40 € e l’INPS non provvede alla ricarica mensile. Sostanzialmente, il rinnovo dipende dalla dichiarazione ISEE. Quindi, la “scadenza” bimestrale è relativa poiché bisogna sempre fornire ogni due mesi l’aggiornamento dello stato ISEE che attesti il permanere dei requisiti necessari. Ogni due mesi, l’INPS dovrebbe inviare, infatti, una lettera con la richiesta di aggiornamento per rinnovare o meno l’erogazione del bonus.





Potrebbe interessarti

Ape Social: l’anticipo pensionistico a carico dello Stato

Imagine sull'anticipo pensionistico

La Pensione, come tutti noi ben sappiamo, è l’insieme di contributi che abbiamo versato nel corso dei decenni che ci vengono riconosciuti in parte e ci permettono nella vecchiaia di avere un sussidio economico per continuare ad avere uno stile di vita quanto meno dignitoso. 

Master in Lingue e Master Digital: scopri la nuova offerta ICOTEA

scrizione ad un master in lingue

Il mondo del lavoro è sempre più complesso. Per questo motivo, diventa necessario farsi trovare pronti con una preparazione adeguata e, soprattutto mirata alle nuove esigenze del mercato.

Permesso parentale: tutte le informazioni di cui hai bisogno

Permesso parentale

Il permesso parentale è un diritto che viene dato ad entrambi i genitori per ogni bimbo. Si tratta in definitiva della possibilità di astenersi dal lavoro.

Curriculum vitae: esempio pratico. Ecco come compilarlo passo passo

come compilare il curriculum vitae

Il curriculum vitae è composto solitamente da più sezioni le quali non differiscono poi di molto tra il formato tradizionale, quello europeo o lo schema europass (che mostreremo più avanti nel corso del nostro approfonimento).

Tempi per la liquidazione del TFR: termini e omissioni

Tempi per la liquidazione del TFR: termini e omissioni

E' spesso possibile che, per motivi di varia natura, il lavoratore si trovi a dover mettere fine a un rapporto di lavoro. Succede che il datore di lavoro effettui il licenziamento che va a riguardare il singolo lavoratore o più di uno; in questo ultimo caso si dice licenziamento collettivo, il quale si verifica specialmente nelle situazioni in cui un'azienda vive particolari periodi di difficoltà di carattere economico o produttivo.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Licenza per il Taxi: sai come ottenerla?

Immagine esemplificativa utilizzata all'interno dell'articolo Licenza per il Taxi: sai come ottenerla?

Uno dei lavori di ultima generazione e molto richiesto soprattutto nelle grandi città è quella del tassista. Sono infatti tantissimi coloro che, tra turisti e cittadini stessi, vanno alla ricerca di tassisti per spostarsi da un luogo all’altro della città, evitando di prendere la propria macchina, il proprio motorino, l’autobus o la metro.

Chi paga la maternità: conosci questa indennità per i tuoi diritti di mamma?

Immagine per chi paga la maternità

Quando una lavoratrice è in stato interessante, oppure è riuscita ad avere in adozione o affidamento un bambino, può richiedere l'indennità di maternità. Sostanzialmente la neo mamma ha il diritto a una sostituzione della normale retribuzione durante il periodo in cui è non può recarsi a lavoro. Ma chi paga la maternità?

Lavoro a Milano: le strategie per trovarlo!

In un periodo in cui trovare lavoro si fa sempre più difficile, cercarlo in una specifica città d'Italia, come Milano, è ancora più arduo.

Lavoro nella Regione Sicilia: trova le offerte sul web!

Partiamo dal Sud Italia per suggerirvi alcuni portali dedicati alle offerte di lavoro in Sicilia. Così come fatto per CalabriaBasilicataCampaniaSardegna e Puglia, oggi vi presenteremo un approfondimento che certamente catturerà il vostro interesse.

Cos'è la concorrenza sleale e come difendere la tua azienda

Gestire una azienda è una attività estremamente complessa e difficile perché richiede all’imprenditore - in qualsiasi settore si trovi ad operare la sua impresa - un impegno costante sotto tantissimi punti di vista: non parliamo solo dell’attività lavorativa in senso stretto, ma ci riferiamo anche alla scelta dei fornitori e alla gestione dei rapporti con questi ultimi, alla cura della relazione con i clienti, alla gestione economica dell’azienda e, di conseguenza, ai contatti da tenere con le banche, i commercialisti e con tutti i diversi professionisti e, ultimo ma non meno importante, alla scelta dei dipendenti e dei collaboratori di cui avvalersi e alla continua necessità di gestire il personale nel modo più corretto per il buon andamento della vita aziendale.

Leggi anche...

Permessi retribuiti: cosa sono e i casi in cui richiederli

richiedere i permessi retribuiti

Prima specifica da fare relativa ai permessi retribuiti è che questi sono differenti dalle ferie. Il diritto di ogni dipendente di godere di alcuni giorni di ferie ogni anno è sancito dalla Costituzione, la misura in cui essi sono maturati e possono essere goduti è fissato dai CCNL; mentre la misura e la modalità in cui si possono utilizzare i permessi retribuiti sono dettati dai contratti collettivi.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Lavoro parasubordinato: caratteristiche di questa tipologia di contrattoi

caratteristiche di un contratto parasubordinato

Il rapporto di lavoro subordinato è disciplinato dall’articolo 2094 del Codice Civile: “è prestatore di lavoro subordinato chi si obbliga mediante retribuzione a collaborare nell’impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell’imprenditore.”

Leggi tutto...

Leggi anche...

Offerte di lavoro in Puglia: come orientarsi?

Immagine d'esempio utilizzata nell'articolo Offerte di lavoro in Puglia: come orientarsi?

Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi cerca lavoro in Puglia. Di seguito la lista dei siti web proposta da AreaLavoro per le offerte di lavoro in Puglia.

Leggi tutto...
Go to Top