Come fare per diventare scrittore? Una domanda a cui risulta sempre più difficile rispondere. Oggi per diventare scrittore serve soprattutto una grande passione; ancor più che in passato accade che talenti letterari vengano scoperti solo dopo anni di rifiuti (es. Saviano e Dan Brown).

I corsi in Italia per lavorare in questo settore: prospettive di guadagno

Oggi l'offerta di corsi di scrittura creativa è molto vasta. Tali corsi per diventare scrittore hanno lo scopo di accrescere la consapevolezza del proprio talento. La scrittura, come qualsiasi forma d'arte, è mossa dalla passione e non si può certo insegnare a tavolino.

Un corso del genere, cosi come il laboratorio di scrittura consentono di migliorare le proprie capacità di scrittura e di imparare a valutare e criticare i testi. Nei laboratori di scrittura vi è di solito uno o più Editor che svolge il compito di Tutor e di coordinatore tra i partecipanti.

Come proporre un proprio testo e diventare scrittore

Se non necessitate di un corso di scrittura, ma siete già nella fase di pubblicazione di un testo, armatevi di pazienza. E' fondamentale non scoraggiarsi ai primi rifiuti delle case editrici.

Le alternative per proporre un libro e diventare scrittore sono molteplici. Si può tentare un contatto diretto con diverse case editrici. In tal caso è bene presentare il testo alle case che si avvicinano nello stile editoriale a quanto scritto nel libro proposto. Un ruolo fondamentale per l'esito è racchiuso nella prefazione o nell'incipit.

Chi ama la scrittura può anche proporre il proprio manoscritto ad una agenzia letteraria. Il loro compito equivale a quello di un intermediario. Chi lavora nelle agenzie letterarie ha il compito di leggere il testo inviato (a pagamento) e di selezionare e contattare gli editori per proporre il testo.

Concorsi letterari per far conoscere il proprio lavoro

Per diventare scrittore è importante coltivare la passione per il libri

Per molti, soprattutto per i giovanissimi, è utile partecipare ai concorsi letterari. In questo modo è possibile dimostrare la propria capacità e passione di scrittura e magari essere contattati da case editrici per ulteriori informazioni sulla propria attività.

Il portale Concorsi Letterari  presenta tutti i concorsi di scrittura (narrativa o poesia) organizzati in Italia per quest'anno. La lista annuncia i concorsi letterari mese per mese e consente agli utenti di visualizzare i dettagli del concorso quali: data di scadenza, oggetto, quota di iscrizione, ecc...

Il sito Forum Autori illustra i concorsi letterari a cui possono partecipare gli appassionati di scrittura. Cliccando su “info” visualizzerete le informazioni relative al concorso a cui siete interessati. PE' anche possibile segnalare concorsi letterari non ancora inseriti nella lista.

Come diventare scrittore, i consiglio di Coelho

diventare scrittore

Al di là di corsi e concorsi letterari, per diventare scrittore occorre predisposizione personale, metodo e tanto, tanto esercizio. Ci sono molti autori che, a loro volta, dall’alto della loro fama hanno stilato una lista di consigli utili per gli aspiranti scrittori. È il caso del famosissimo Paulo Coelho, che ci ha regalato alcuni suggerimenti d’oro per fare di questa grande passione una professione vera e propria. Brian Aldiss, un autore amatissimo da Coelho, sosteneva che “ci sono due tipi di scrittori: uno che fa riflettere e uno che fa sognare”. E lo stesso Paulo Coehlo ha sempre sostenuto che ciascun essere umano sul pianeta abbia una storia da raccontare agli altri. Ecco, allora, i suoi consigli più importanti per diventare scrittore.

Il primo, fondamentale, suggerimento per diventare un bravo autore e imparare a raccontare nel modo più efficace possibile la tua storia è cibarsi di altri libri e altre storie. Va letto tutto, dai romanzi agli articoli, dai blog ai saggi. Il continuo confronto e lo stimolo che le parole altrui e stili differenti dal proprio producono sulla nostra mente è sempre un percorso prezioso. Il secondo consiglio è di guardarti attorno. Se scrivere vuol dire, anche, immaginare e lavorare con la fantasia, occorre però saper distinguere e capire quale tra le mille storie con cui magari entriamo in contatto giorno dopo giorno, merita di essere raccontata. Guardarti attorno serve proprio a questo: è possibile che accanto a te si nasconda una vicenda perfetta per il tuo prossimo libro. Il terzo suggerimento è “ama gli errori. Meglio, quindi, non idolatrare qualcuno che consideri perfetto, ma, al contrario, prendere esempio da chi ha paura – ancora – di commettere qualche errore. La perfezione non esiste e qualche dubbio non ti sarà che di aiuto. Ancora, quarto consiglio, è la fiducia nel lettore. Stimalo, abbi fiducia nelle sue capacità di seguirti nel racconto. Non serve sempre dire tutto e subito, ma spronalo, accompagnalo fino a un certo punto e, poi, lascia che sia lui a scrivere il resto della storia con la sua fantasia. È così che la tua storia diventerà unica per chiunque la legga. Infine, il quinto consiglio è fare a meno del taccuino. Posa tutto a casa e vivi il momento lasciandoti trasportare dalle emozioni, non da osservatore della tua vita, ma da protagonista assoluto.

La piattaforma Wattpad

diventare scrittore

Che il futuro sia Internet è ormai fuori discussione. Anche per gli scrittori quindi il web può diventare un’importante opportunità per farsi conoscere dal grande pubblico. Wattpad rappresenta l’ultima novità del settore: un social network dove si possono condividere in tempo reale dei contenuti e tutti hanno la possibilità di cimentarsi in questo ruolo. La storia viene raccontata a puntate ed è sufficiente un log in tramite Facebook per entrare in Wattpad. L’amministratore di questo social è sicuro che la piattaforma avrà successo nei prossimi anni.

Potrebbe interessarti

Calcolo della pensione contributiva: chi ne ha diritto? A quale età?

Calcolo della pensione contributiva: chi ne ha diritto? A quale età?

La pensione contributiva è andata a modificare il calcolo dei versamenti, considerando non più la media degli ultimi ma la totalità di quelli effettuati, dal primo all'ultimo. Il contributivo non è valido per tutti i lavoratori, poiché la legge distingue tra quanti debbano ricorrevi, i casi in cui si possa mantenere la formula precedente e quelli che usufruiscono di un sistema misto:

Ritardo nel pagamento dello stipendio: cosa fa il lavoratore?

Immagine d'esempio usata nell'articolo Ritardo nel pagamento dello stipendio: cosa fa il lavoratore?

Il diritto alla retribuzione del lavoro è disciplinato dall'art. 36 della Costituzione e dell'art. 2099 del Codice Civile. Con tali articoli si impone al datore di lavoro di rispettare i vincoli contrattuali, compresa la data di erogazione dello stipendio, imposti per legge o dai CCNL a livello nazionale o locale.

CCNL per i pubblici servizi: vediamo di cosa si tratta

CCNL per i pubblici servizi: vediamo di cosa si tratta

Il Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro dei Pubblici Servizi è un documento fondamentale che definisce i rapporti lavorativi tra datori di lavoro, lavoratori e categorie sindacali che operano in questo settore.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Curriculum in francese: sai cosa scrivere? Ecco una guida!

Curriculum in francese

Scrivere un curriculum in francese? Attualmente sono tante le persone che cercano lavoro all'estero e necessitano di modelli di curriculum da scrivere in lingua straniera; oltre all'inglese, anche il francese è una lingua molto usata nel mondo lavorativo europeo.

Cassa integrazione: ecco come funziona davvero. Scoprilo con noi

Immagine esemplificativa di soldi della cassa integrazione

La cassa integrazione è un intervento dello Stato richiesto dalle aziende o dalle società che hanno gravi difficoltà finanziare e si concede per un periodo di tempo limitato. Il fine della cassa integrazione è quello di aiutare il titolare dell'azienda a risanare la sua situazione economica, in maniera da evitare la chiusura dell’attività e una conseguente perdita del lavoro, di coloro che avevano impiego nell’azienda. Esistono 2 differenti tipi di cassa integrazione, l'ordinaria e la straordinaria.

Inps modulistica online e attività dell'Ente: vediamo tutto nel dettaglio

Inps modulistica

Il sito dell'Inps dispone di un'assistenza virtuale, utile a guidare l'utente tra i vari moduli Inps presenti all'interno del portale e ad aiutarlo nella compilazione degli stessi. Il servizio di modulistica Inps è molto comodo soprattutto se si è impossibilitati a recarsi presso gli uffici più vicini al luogo di residenza a recuperare i moduli cartacei.

Leggi anche...

Cosa è il demansionamento professionale?

demansionamento professionale

L'articolo 2103 c.c. definisce il significato del termine "demansionamento"; accezione che, chiariamo subito, deve essere, da una parte interpretata in modo elastico e dall'altra deve in modo imprescindibile garantire i diritti del lavoratore. Vediamo più nel dettaglio cosa si intende con il termine demansionamento professionale, con l'approfondimento che proponiamo oggi.

Leggi anche...

Licenziamento collettivo: scopri le ragioni

il licenziamento collettivo

Anche chi possiede un lavoro e uno stipendio sicuro potrebbe correre il rischio di essere licenziato a causa di motivazioni esterne alla sua volontà e al suo operato. Questo succede spesso all’interno di aziende o imprese, che sono spesso a rischio di fallimento o di crisi.