Le offerte di cerco lavoro call center si riferiscono al lavoro di telemarketing svolto da operatori e operatrici telefoniche. Le aziende che operano in questo settore svolgono solitamente l'attività di customer service. Ultimamente si è arrivato però a un servizio forse troppo invasivo: nelle abitazioni arrivano decine e decine di telefonate e non è un caso che molte famiglie rispondano stizzite all’ennesima chiamata, anche se capiscono che dall’altro lato della cornetta ci sono persone che lavorano. Servirebbe una regolamentazione più in voga con i tempi sia su questo aspetto che soprattutto sulle condizioni degli operatori telefonici, che in alcuni casi sono mal pagati (sotto addirittura il minimo sindacale) oppure sono sottoposti a un carico eccessivo di stress per via dell’obbligo di vendere a tutti i costi un prodotto o un servizio per non rischiare richiami o licenziamenti da parte dei “capi” o dei responsabili.

Cosa farà chi cerca lavoro nei call center

lavorare in un call centre

Gli operatori:

  • offrono informazioni,
  • attivano servizi,
  • forniscono assistenza tecnica e servizi di prenotazione,
  • consentono acquisti,
  • organizzano campagne promozionali (telemarketing).

Requisiti

  • molte aziende accettano candidati anche alla prima esperienza
  • pochi i limiti di eta’
  • buone esperienze
  • ottime doti comunicative.

Gli orari dei call center

Solitamente l'attività è di tipo part time e si svolge su turni di 4/5 ore a scelta tra le ore 10.00 e le ore 21.00, dal lunedi’ al venerdi’.

Stipendio

Di solito è offerto fisso orario garantito piu’ incentivi e premi mensili. L'inserimento nel team è immediato dopo un periodo di formazione gratuita.

Siti web che per chi cerca offerte di lavoro nei call center

  • Job Espresso e Job Rapido dedicano una sezione dei loro portali alle offerte in varie città d'Italia.
  • Info Jobs propone le offerte lavoro call center, customer service, organizzandole per regione e città. Numerose le offerte di lavoro per: il Lazio, il Veneto, il Piemonte, la Lombardia e l'Emilia Romagna.
  • Anche il sito Lavoro propone una pagina per le offerte lavoro call center e telemarketing.
  • Motore Lavoro propone una sezione dedicata alle offerte lavoro call center Roma. Per trovare le migliori offerte di lavoro segnalate dai siti di offerte di lavoro online.
  • Milano Bakeka segnala le offerte nella città di Milano.

Problemi e stress di chi fa telemarketing

Alcune conseguenze di questo lavoro però sono molto serie per le persone: si parla di stress da lavoro e ansia derivante dall’obbligo di chiudere contratti o vendere prodotti.

Storie di questo tipo sono state affrontate anche in seminari e convegni, con testimonianze reali di persone che non ce la facevano più a lavorare in certe condizioni. Arrivare al posto di lavoro, rinchiuso in un box che non permette neanche le relazioni sociali, aver a che fare con datori di lavoro che in alcuni casi possono mettere ansia al lavoratore sono cause che possono generare stress nei dipendenti, costretti poi a dimettersi anche se hanno spese da pagare, come mutuo o bollette. Purtroppo negli ultimi tempi stanno aumentando le storie negative intorno a questo mondo e ne elenchiamo alcune.

In Toscana è stato chiesto il processo a quattro responsabili di un call center per maltrattamenti ad alcune dipendenti che si sono sentite umiliate di fronte a certi comportamenti. Alcuni call center inoltre non presentano contratti regolari, soprattutto sotto l’aspetto della durata dello stesso.

Ci sono poi infine anche i mini call center abusivi, con paghe che non rispettano i contratti nazionali di lavoro: si sono sentite infatti storie di dipendenti pagate 2.5 euro o 3.5 euro l’ora anche in nero. I minimi sindacali infatti parlano di 6 euro l’ora per gli atipici e 8 euro l’ora per i lavoratori dipendenti. In questi casi dopo un periodo di prova venivano promessi contratto a tempo indeterminato che non venivano poi stipulati oppure che venivano proposti con salari sotto il minimo sindacale. Ovviamente accanto a queste tristi storie ci sono anche coloro che lavorano nel rispetto della legge e della dignità della persona, tuttavia è necessario fare un quadro completo per onor di cronaca.





Potrebbe interessarti

Mobilità Scuola 2018/19: i corsi di perfezionamento per ottenere punteggio

mobilità del personale scolastico

Negli ultimi mesi si è discusso a lungo per il rinnovo del contratto sulla mobilità che interessa più di un milione di lavoratori tra docenti e personale ATA. A febbraio si è giunti, finalmente, alla sottoscrizione di un accordo tra MIUR e sindacati che ha visto la proroga integrale del Contratto sulla mobilità 2017/18 per l’anno scolastico 2018/19.

Diventare partner ICOTEA: scopri tutti i vantaggi

Acquista sempre più importanza la formazione. Oggi ancora di più e riguarda sia coloro i quali sono alla ricerca di un lavoro che, soprattutto i lavoratori, dipendenti o liberi professionisti che vogliono accrescere le proprie competenze.

Contributi previdenziali: un approfondimento che non puoi perderti

I contributi previdenziali sono pagamenti obbligatori che in Italia si effettuano all'INPS (Settore privato) e all'INPDAP (settore pubblico), al fine di successivamente una prestazione pensionistica.

L'Ammortizzatore sociale: tutto sulla riforma che cambia l'Italia

Immagine esemplificativa di ammortizzatore sociale

Secondo quanto previsto dall'attuale Governo, i nuovi ammortizzatori sociali entreranno a regime non più nel 2015, ma molto più probabilmente la transizione sarà effettuata a partire dal 2017. Attualmente, il sistema di ammortizzatori sociali, all'analisi del Governo per la riforma, mostra una serie di disomogeneità fra i vari settori del lavoro, per quanto riguarda la tutela e le tipologie contrattuali.

Autocertificazione della laurea: quando è possibile?

Soprattutto nell’ambito dei colloqui di lavoro, capita di dover fornire una serie di dati personali legati, spesso e volentieri, alla nostra esperienza professionale e ai titoli di studio da noi conseguiti.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Finanziamenti imprenditoria femminile

La legge che regola i finanziamenti imprenditoria femminile è la legge numero 215/92. Il fine della legge consiste nell'incrementare l’imprenditoria rosa garantendo pari opportunità e facilitando l’economia di un territorio. 

Il periodo di prova: conosci questa opportunità?

In un momento anteriore o contestuale all'inizio del rapporto di lavoro, le parti possono definire per iscritto un periodo di prova. Lo scopo è quello di consentire al datore di lavoro e al dipendente di valutare il rapporto di lavoro.

Modulistica Inpdap: vediamo tutti i documenti

L'Inpdap è nato nel 1994; il suo termine non è altro che l'acronimo dell'Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell'Amministrazione Pubblica. L'Inpdap svolge il suo lavoro affiancandosi anche ad enti come l' ENPDEP, ENPAS, INADEL e le casse pensionistiche e gestendo tutto quello che riguarda le dinamiche creditizie, previdenziali e sociali dei suoi iscritti.

Giornalista pubblicista: ecco come iscriversi all'albo

Chi è il pubblicista? Il giornalista pubblicista è la figura professionale disciplinata dalla legge 69/1963. L'art. 1 della suddetta legge afferma che “Sono pubblicisti coloro che svolgono attività giornalistica non occasionale e retribuita anche se esercitano altre professioni o impieghi”.

Permessi retribuiti: cosa sono e i casi in cui richiederli

Prima specifica da fare relativa ai permessi retribuiti è che questi sono differenti dalle ferie. Il diritto di ogni dipendente di godere di alcuni giorni di ferie ogni anno è sancito dalla Costituzione, la misura in cui essi sono maturati e possono essere goduti è fissato dai CCNL; mentre la misura e la modalità in cui si possono utilizzare i permessi retribuiti sono dettati dai contratti collettivi.

L'importo delle pensioni minime dell'Inps

persone anziane in pensione felici

Tutti coloro che durante la propria carriera lavorativa hanno effettuato i versamenti contributivi, hanno diritto alla pensione.

Leggi tutto...

Come scrivere un autocertificazione e i casi in cui utilizzarla

La dichiarazione sostitutiva di certificazione può essere necessaria anche nel campo lavorativo.

Leggi tutto...
Go to Top