La legge che regola i finanziamenti per l'imprenditoria femminile è la legge numero 215/92. Il fine della legge consiste nell'incrementare l’imprenditoria rosa garantendo opportunità e facilitando l’economia di un territorio. 

La legge riconosce ai progetti selezionati dei finanziamenti all'imprenditoria attraverso contributi in conto capitale, erogati a fronte di investimenti. Inoltre la legge stabilisce lo stanziamento di un Fondo per lo sviluppo dell’imprenditoria femminile.

Per ottenere i finanziamenti per l'imprenditoria femminile si deve presentare richiesta nel momento di apertura del "bando", le cui modalità e termini sono definiti ogni volta attraverso decreti ministeriali , così organizzato:

  • si presenta la domanda per i finanziamenti per l'imprenditoria femminile in un determinato periodo di tempo,
  • tale domanda entra in graduatorie basate su criteri quali: l'occupazione, la partecipazione femminile all’impresa, la presenza di programmi finalizzati al commercio elettronico e certificazioni ambientali e di qualità.

Chi può far richiesta per ottenere i finanziamenti per l'imprenditoria femminile?

Può fare domanda per ottener un finanziamento per imprenditoria femminile uno dei soggetti giuridici seguenti:

  • cooperative e le società di persone composte per almeno il 60% da donne
  • le società di capitali in cui due terzi almeno del capitale o degli organi di amministrazione siano controllati dalle donne
  • le imprese individuali con titolare donna
  • gli enti (le associazioni, le imprese, le società di promozione imprenditoriale, i centri diformazione) che favoriscono i corsi di formazione imprenditoriale e la consulenza manageriale ai gruppi che per almeno il 70% siano composti da donne.

I prestiti per le donne che vogliono aprire un'attività includono dei contributi

  • in conto capitale per: avvio dell’impresa imprenditoriale, acquisto di attività preesistenti oppure rilevamento di un’area aziendale con un affitto per almeno 5 anni, la realizzazione di progetti aziendali più innovativi, acquisizione di servizi reali.
  • le agevolazioni per l’acquisto di servizi reali diretti ad aumentare la produttività, a sviluppare l'innovazione organizzativa mediante nuove tecnologie e tecniche di produzione, gestione e commercializzazione, e lo sviluppo di sistemi di qualità.

L'ammontare dei finanziamenti per l'imprenditoria femminile corrisponde ad agevolazioni per le imprese che promuovono i progetti con un investimento totale fra i 60.000 e 400.000 euro.

L’agevolazione per l’imprenditoria femminile viene corrisposta per il 50% mediante il contributo in conto capitale e per metà con il finanziamento a tasso agevolato al 0,50%. Questo finanziamento non può avere una durata maggiore ai 10 anni.

Finanziamenti imprenditoria femminile

Le agevolazioni per l’imprenditoria femminile vengono corrisposte attraverso una cifra di denaro che varia in base al luogo in cui si trova l’impresa.

Per avere informazioni relative alla procedura da seguire per richiedere i finanziamenti per l'imprenditoria femminile Vedi “Come richiederei fondi per l'imprenditoria femminile”.
finanziamenti per l'imprenditoria femminile: territori ammessi

  • Intero territorio nazionale

Il Gender Gap e le agevolazioni

Le imprenditrici sono ancora poche nel mondo e, nella nostra nazione, solamente il 20% è stato registrato. 

Esiste una una legge del 1992 , che indica apertamente dei requisiti numerici utili ad identificare un’azienda al femminile. Oltre alle note imprese individuali gestite da una donna, vengono inserite nella categoria “aziende in rosa”: Le società cooperative o le società di persone la cui compagna societaria sia composta da almeno il 60% da donne e tutte quelle società di capitali in cui i due terzi del capitale societario sia stato apportato da donne ed il cui consiglio di amministrazione sia composto per almeno i due terzi da donne. Se possiedi queste caratteristiche, allora questo articolo rientra a pieno nelle tue competenze. Devi sapere però che quella che stai decidendo di affrontare è una lotta dura, difficile e ricca di discriminazioni. Recentemente è stato stimato che ci vorranno la bellezza di 108 anni per chiudere completamente il gender gap tra i due sessi e addirittura 202 anni per ottenere la parità tra uomini e donne sul posto di lavoro

Fanno parte della forza lavoro mondiale meno donne rispetto ad uomini, il divario nel salario corrisponde a quasi al 51% e nel 2018 le donne in posizione di leadership sono state solo il 34%. Stessa cifra anche per l'anno 2019. Altre ricerche sostengono che le donne sono più adatte a individuare i bisogni del mercato e a coglierne le opportunità. “Mancano però i role model al femminile”, Che cosa si può fare allora per promuovere l’imprenditoria femminile? 

Novitá 2021 per i prestiti e le agevolazioni alle donne imprenditrici

Con la Legge di Bilancio 2021, è stato lanciato un pacchetto di iniziative per agevolare, sotto diversi aspetti, l'imprenditoria femminile. Andiamo a scoprire quindi quali sono le nuove misure adottate. Innanzitutto, la creazione di un Fondo per un venture capital, con l'obiettivo di favorire investimenti in capitale di rischio per progetti di imprenditoria femminile a considerevole innovazione tecnologica. Le risorse stanziate al riguardo si attestano sui 3 milioni di Euro. 

Altra importante novitá è rappresentata da un nuovo Fondo impresa femminile, il cui finanziamento per gli anni 2021 e 2022 e di 20 milioni di Euro ciascuno. Obiettivi prefissati di tale iniziativa sono la promozione e sostegno per l'avvio ed il consolidamento dell'imprenditoria femminile; massimizzare il contributo femminile al lavoro e all'imprenditorialitá ed in generale allo sviluppo socio-economico dell'intero Paese, diffondendo al tempo stesso i valori del lavoro tra donne. 

Poi, è stato realizzato anche un Fondo per il sostegno della paritá salariale di genere, dotato di un finanziamento annuo di 2 milioni di Euro dal 2022. Scopo di tale fondo sono interventi ed iniziative  per sostenere e riconoscere il valore socio-economico della paritá salariale di genere e dall'attuazione delle pari opportunitá nei diversi luoghi di lavoro. Purtroppo un gap, da questo punto di vista, che ancora risulta essere considerevole nel nostro Paese e che ha visto un ulteriore peggioramento a seguito della pandemia da Covid19 e della relativa crisi economico-sociale. 

Un'ulteriore strumento destinato ad agevolare l'imprenditoria femminile è il rifinanziamento con 15 milioni di Euro, con la Legge di Bilancio 2021, dell'iniziativa "Donne in campo", lanciata l'anno precedente e che prevede la concessione di mutui a tasso zero per finanziamenti fino a 300.000 Euro, per favorire l'imprenditoria femminile nel settore agricolo. 

Tutte queste misure rappresentano importanti strumenti per fornire concreti finanziamenti per l'imprenditoria femminile, alla riduzione della disparitá salariale tra sessi e a consentire le pari opportunitá nei vari ambienti di lavoro. In altre parole, a valorizzare l'importante contributo femminile allo sviluppo del Paese.  

 

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Ecocert INPS: ecco cos'è l'estratto conto contributivo

Ecocert INPS

Prima di riscuotere la rata della pensione, è bene controllare il suo ammontare e quello che eventualmente non quadra in merito. Un lavoratore ha la possibilità di valutare la propria posizione previdenziale servendosi dell'estratto conto contributivo.

Curriculum vitae in spagnolo: come scriverlo e cosa inserirvi?

immagine per Curriculum vitae in spagnolo

Tra le varie località europee molto in voga per la ricerca del lavoro molti italiani, negli ultimi 15-20 anni, si sono avventurati nella penisola iberica in cerca di una occupazione: chi ancora volesse tentare questa esperienza, deve naturalmente concentrarsi al momento di stilare il Curriculum vitae in spagnolo.

Pensione di reversibilità Inps: vediamo nel dettaglio in cosa consiste

pensione di reversibiltà

L'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (Inps) italiano si occupa da tempo di tutte le dinamiche previdenziali, pensionistiche e assistenziale. L'Inps gestisce inoltre anche l'erogazione e l'emissione di tutte le tipologie di pensione comprese quelle legate ai superstiti, nonché indennizzi particolari.

I più condivisi

Revoca del Pin INPS: come funzionano i servizi online?

Revoca Pin INPS

Il Pin INPS Online è un codice personale di identificazione con il quale il cittadino può accedere telematicamente ai servizi online dell’INPS. Per ottenere il codice PIN occorre seguire una procedura che trasforma il PIN ordinario e in PIN dispositivo. Cosa significa? Approfondisci la lettura per saperne di più.

Formazione permanente: perché è così importante?

Formazione permanente

La formazione permanente (detta anche Lifelong learning) è l'insieme dei processi di apprendimento che si verificano dopo la prima fase di formazione scolastica, all'università o sul lavoro, atti ad arricchire le competenze, migliorando le qualifiche professionali.

Busta paga per la badante: regolarizza l'assistente domestica!

Busta paga per la badante

La figura della badante si occupa di fornire assistenza presso il domicilio degli anziani; molto utilizzata in Italia, gode di regolare inquadramento. Prima di soffermarci ad analizzare gli elementi che costituiscono la busta paga della badante, approfondiremo alcune notizie circa questa risorsa così preziosa per la società odierna.

Leggi anche...

Lavoro congruo: scopriamo insieme le norme a favore dei lavoratori

La circolare del ministero del lavoro nr. 39 del 19 novembre 2010 esige, mediante l'articolo 19 del decreto legge 185/2008, l'obbligo per il lavoratore che percepisce una prestazione di sostegno al reddito di dichiararsi disponibile a una nuova attività, nota anche come lavoro congruo, oppure a un percorso di riqualificazione professionale, per percepire gli incentivi statali.

Leggi anche...

Contributi per l’imprenditoria giovanile: a chi rivolgersi?

Non è facile ottenere dei contributi per un giovane imprenditore, ma è fattibile se si ha la tenacia di mantenersi informati e un’idea in cui credere, competitiva e convincente.

Ti diamo il benvenuto. Chiediamo il tuo consenso per utilizzare i tuoi dati personali per annunci e contenuti personalizzati, valutazione degli annunci e del contenuto, osservazioni del pubblico e sviluppo di prodotti. Archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo. I tuoi dati personali verranno elaborati da fornitori terzi e le informazioni raccolte dal tuo dispositivo (come cookie, identificatori univoci e altri dati del dispositivo) possono essere condivise con questi ultimi, da loro visualizzate e memorizzate, oppure essere usate nello specifico da questo sito o questa app. Alcuni fornitori potrebbero trattare i tuoi dati personali sulla base dell'interesse legittimo, al quale puoi opporti gestendo le tue opzioni qui sotto. Cerca nella parte inferiore di questa pagina o nelle nostre norme sulla privacy un link che ti permette di ritirare il consenso.