Il conseguimento di una buona pensione è un aspetto importante e molto considerato da tutti i lavoratori italiani. Per tutelare il lavoratore in materia di pensione e invalidità; esiste infatti la previdenza sociale.

E' fondamentale anche per il conseguimento della pensione di vecchiaia, di invalidità, di servizio e per gli assegni familiari. Dalla previdenza sociale è però escluso il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) che fa riferimento alla tassazione generale.

Enti Italiani che si occupano di Previdenza sociale

Immagine esemplificativa che riguarda l'articolo Previdenza sociale: quali e quanti soggetti deve tutelare?

La previdenza sociale era precedentemente rivolta ai lavoratori dipendenti; attualmente invece possono usufruire di essa tutti i lavoratori che producono reddito lavorando. La previdenza sociale in Italia non fa capo ad un unico ente; esistono infatti diversi organi previdenziali che si differenziano in base al tipo di lavoro svolto.

Uno dei principali enti di previdenza sociale è sicuramente l'Inps (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale). L'Inps prevede: una speciale gestione per la previdenza dei lavoratori autonomi; l'assicurazione generale obbligatoria (A.G.O.) ai lavoratori dipendenti del settore privato, fondi integrativi e sostitutivi, per i lavoratori dipendenti. L'Inps ha inoltre una gestione separata per i lavoratori autonomi.

Le prestazioni legate alla previdenza sociale sono basate su attività di natura economica, realizzate mediante il pagamento sostitutivo del redditoscaturito dal lavoro definitivamente o temporaneamente perduto.

Previdenza sociale e assistenza sociale, la distinzione

La legislazione sociale si distingue in due rami diversi tra loro, quello della previdenza sociale e quello dell’assistenza sociale. La previdenza sociale, come abbiamo visto, viene definita come quella componente dell’ordinamento giuridico che mira a tutelare il lavoratore e i suoi familiari. Al contrario, quando si parla di assistenza sociale, intendiamo quella parte dell’ordinamento che protegge tutti coloro che siano inabili al lavoro, così come chiunque viva in una condizione considerata di bisogno. Pensiamo ad esempio all’assistenza sanitaria, ma anche a quella residenziale o all’assistenza sociale prevista per i disabili o ancora all’assistenza scolastica. 

Chi gode, quindi, dell’assistenza sociale? Ecco le principali categorie:

  • chi sia inabile al lavoro, da un punto di vista psicologico, fisico o culturale;
  • chi non abbia mezzi di sostentamento;
  • Chi abbia un handicap fisico o psicologico.

La previdenza, invece, tutela i lavoratori soprattutto rispetto a eventualità specifiche che possano ridurre o eliminare completamente la loro capacità di lavorare. Ed è la legge, naturalmente, a prevedere nel dettaglio tutta una serie di eventi e accadimenti che possano essere ritenuti di ostacolo allo svolgimento del proprio lavoro. L’assistenza sociale prevede forme di indennità o agevolazioni decise a livello nazionale e regionale, la previdenza, invece, prevede delle prestazioni che dipendono dalla propria retribuzione. Un’altra distinzione consiste nel finanziamento dell’una e dell’altra forma sociale. Nel caso dell’assistenza sociale è tutta la collettività a contribuire attraverso il sistema della tassazione, mentre alla previdenza sociale pensano direttamente i lavoratori e i datori di lavoro attraverso il versamento dei contributi. 

Per quanto riguarda la previdenza sociale, questa si esplica in diverse funzioni e tipologie di diritti di cui il lavoratore gode. La forma più nota e conosciuta è ovviamente la pensione, ma pensiamo anche, ad esempio, che la stessa pensione può non essere solamente quella di vecchiaia. Ad esempio, se un lavoratore subisce un infortunio sul lavoro e diventa inabile al lavoro in parte o del tutto, avrà diritto a un’indennità di invalidità che è una delle tipologie di previdenza sociale previste in Italia. Oppure, pensiamo alla maternità o al congedo parentale: due esempi concreti e positivi di come la previdenza sociale tuteli un lavoratore in una fase della propria vita personale che non rende lo stesso lavoratore nelle condizioni ideali per continuare a lavorare perché, come in questo caso, deve accudire il proprio figlio appena nato.

Casse di previdenza per i contributi di assistenza

Le casse di previdenza sono nate per determinate categorie di lavoratori autonomi e liberi professionisti e svolgono principalmente attività di gestione e riscossione dei contributi pensionistici e di assistenza di coloro che si iscrivono ad esse.

Come vengono riscossi i contributi?

Le casse di previdenza si occupano dunque di consegnare la pensione agli iscritti e di riscuotere i contributi relativi ad essa; esse si dedicano anche al pagamento delle prestazioni aggiuntive quali assegni familiari, gli assegni di disoccupazione, gli assegni comunali per la maternità, nonché di assicurare coperture assistenziali come quelle sanitarie.

Coloro che appartengono a un albo specifico sono obbligati ad iscriversi alle casse di previdenza e a versare i contributi; chi non ha il proprio ente di rifermento dovrà invece iscriversi alla Gestione Separata dell'Inps.

Cosa versare alla cassa di previdenza

I contributi da versare alle casse di previdenza sono due: contributi soggettivi, che vengono calcolati in base al reddito del professionista; contributi oggettivi, da versare in più per ogni fattura. È presente inoltre anche il contributo di maternità, per le lavoratrici che aspettano un bambino.

Le più importanti casse di previdenza italiane sono:

  • la Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense
  • la Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Dottori Commercialisti
  • la Cassa Nazionale di Previdenza dei Ragionieri
  • la Cassa Geometri
  • l'Inarcassa (Cassa Nazionale Previdenza e Assistenza Ingegneri ed Architetti)
  • l'EPAP ovvero l’Ente di previdenza e assistenza pluricategoriale
  • la CASAGIT: Cassa Autonoma di Assistenza Integrativa dei Giornalisti Italiani
  • l'INPGI - Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani




Potrebbe interessarti

Dichiarazione Red per i contributi agevolati alla pensione

dichiarazione red

Esistono alcune agevolazioni pensionistiche, quali gli assegni familiari, la pensione minima, di reversibilità o invalidità, che necessitano di determinati requisiti per essere ottenute.

Vacanza lavoro: scopri quali occasioni ci sono

Per lavoro, bisogna spesso spostarsi in una località diversa dalla sede della propria azienda; molte altre volte si cerca invece volutamente una vera e propria formula alternativa come quella della vacanza lavoro, diffusissima soprattutto tra i ragazzi che intendono andare all'estero per imparare una lingua

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Redditi diversi: normativa e caratteristiche qui in Italia

Immagine usata per illustrare l'articolo Redditi diversi: normativa e caratteristiche

Il TUIR è il Testo Unico delle Imposte sui Redditi, emanato con il D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 e successive modifiche. Il TUIR comprende gli articoli tra il 67 e il 71 dedicati alla voce Redditi Diversi.

Tesi master universitario: struttura, obiettivi e contenuti

Si denomina Tesi o report, il dattiloscritto finale che va solitamente redatto alla fine di un master universitario. Il lavoro di una tesi richiede molto tempo, pazienza e ricerca accurata delle fonti.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Quanto guadagna un chimico: tante opportunità in tutto il mondo!

immagine per Quanto guadagna un chimico

Che lavoro fa e quanto guadagna un chimico? La chimica può essere considerata, così come la fisica, una delle branche della scienza più significative, in quanto tutto ciò che esiste nel mondo, sia esso naturale o artificiale, è costituito da prodotti chimici. 

Sedi sindacati Roma: CGIL CISL e UIL

In questa pagina riportiamo la testimonianza di una nostra lettrice. Salve, mi chiamo Loredana, ho 31 anni , sono stata assunta a parole tramite un annuncio che avevo inserito a maggio su un portale di annunci di lavoro, io vengo da Palermo, la persona che mi ha contattata mi ha chiesto di trasferirmi a settembre.

Modello organizzativo aziendale: quale scegliere per la propria società?

scegli il modello aziendale che adatto alla tua attività

Il modello aziendale si sceglie sulla base di numerosi parametri (come mercato, risorse, prodotto) ma, qualsiasi sia la scelta effettuata ciò che conta è l'efficienza delle strutture selezionate: l'impresa inefficiente sarà un'impresa in perdita.

Come entrare nell’Esercito italiano: ecco una guida imperdibile

Immagine usata nell'articolo Come entrare nell’Esercito italiano: ecco una guida imperdibile

Quando si valuta di intraprendere la carriera militare, bisogna prendere in considerazione alcuni aspetti fondamentali affinché il nostro percorso sia dei più accurati e idonei possibile. Del resto ne va del proprio futuro e non si può improvvisare niente o lasciare nulla al caso.

La Bacheca lavoro a Trento: ecco di cosa si tratta e come sfruttarla

Immagine esemplificativa che riguarda l'articolo La Bacheca del lavoro a Trento: ecco di cosa si tratta e come puoi sfruttarla

Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi è interessato alle offerte di lavoro in Trentino.

Leggi anche...

Tasse università a Firenze: quando, come e dove pagarle

Ecco una guida per chi desidera avere informazioni generali circa le tasse università a Firenze e nelle altre università italiane. E’ bene specificare che ogni ateneo e facoltà utilizza degli iter differenti per il pagamento delle rette universitarie. In linea generale però, le università pubbliche seguono le indicazioni riportate di seguito in questa pagina.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quanto guadagna un chimico: tante opportunità in tutto il mondo!

immagine per Quanto guadagna un chimico

Che lavoro fa e quanto guadagna un chimico? La chimica può essere considerata, così come la fisica, una delle branche della scienza più significative, in quanto tutto ciò che esiste nel mondo, sia esso naturale o artificiale, è costituito da prodotti chimici. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Preavviso delle dimissioni per il tempo determinato

preavviso delle dimissioni

Il preavviso è il tempo, successivo alla data in cui il lavoratore ha presentato le dimissioni, in cui il dipendente continua a svolgere la propria attività lavorativa.

Leggi tutto...
Go to Top