Logo AreaLavoro

Il corso di programmazione Python certificato è indispensabile per chi desidera acquisire informazioni nel settore della progettazione di applicativi.

Un percorso all’insegna della formazione professionale che, seppur considerato giovane dagli esperti della materia, ha dalla sua una riconosciuta semplicità di utilizzo, passaggio fondamentale per essere fin da subito performanti e, di conseguenza, adeguati alle richieste del mercato.

Lo sviluppo di un applicativo, del resto, necessità di un’infarinatura di base piuttosto solida, in mancanza della quale il risultato atteso potrebbe essere troppo distante per diventare realtà oggettiva. C’è bisogno, insomma, di radici ben piantate nella materia e, seguendo questo ragionamento, il corso proposto non fa altro che guidare, step by step, i partecipanti alla miglior comprensione dello strumento. Si tratta, insomma, di guardare al futuro con un bagaglio strutturato per non farsi trovare impreparati. Il primo motivo che induce a formarsi in questa direzione è, di fatto, proprio questo.

A ruota, la scelta di un percorso formativo così strutturato ha dalla sua la possibilità di imparare senza partire da alcuna conoscenza pregressa del campo. Chiaro che se la formazione già c’è l’apprendimento sarà immediato; non ci fosse, però, lo si può fare comunque. Ecco svelato un secondo punto vincente.

Maturare l’esperienza necessaria con insegnanti qualificati

L’obiettivo di chi si appresta a un corso di questa natura è sicuramente quello di uscirne con tutti gli elementi utili a sfruttarne al massimo le potenzialità. I corsi Python, non a caso, offrono l’esperienza diretta a proposta formativa in grado di affiancare alle nozioni tecniche l’applicazione reale, a vantaggio dei corsisti. Un terzo elemento da considerare con favore, giacché grazie alla capacità dei docenti al termine del percorso scelto la logica di programmazione proposta sarà diventata familiare ai partecipanti, tanto familiare da consentir loro di dominare la sintassi del linguaggio, produrre server http, operare su database e file, tanto per dare uno spaccato delle competenze fornite.

Addentrarsi nella programmazione Python significa darsi chance professionali d’assoluto interesse, con la certezza di poterle successivamente spendere sul mercato in virtù dell’ampio ventaglio d’utilizzo che le medesime hanno. Questo è il quarto motivo per decidere di affrontare questo corso, giacché gli sbocchi successivi sono lì, a portata di mano, garantendo a chiunque sia adeguatamente competente la concreta possibilità di offrirsi a un comparto sempre alla ricerca di nuove soluzioni. Un passo, quest’ultimo, di primaria importanza: il lavoro, del resto, è l’obiettivo finale di un percorso che ha nel miglioramento tecnico il suo scopo primario.

La versatilità del linguaggio

Durante i corsi Python si impara un linguaggio, appunto il Python, assolutamente versatile per chi l’utilizzerà in fase successiva. Il medesimo, infatti, è pensato per programmi compatibili per Windows, Linux o Mac, a dimostrazione dell’estrema funzionalità del medesimo. Questa, e non altre, è la quinta motivazione che porta sempre più informatici a interessarsene, con l’ambizione di non vincolarsi a questo o a quell’altro ambiente, ma di poter essere operativi su vasta scala.

Generico, sì, d’altro livello, pure. Un linguaggio di programmazione, dunque, pressoché universale e adatto a ogni genere di necessità, uno strumento da avere nelle proprie disponibilità per concorrere a qualsiasi livello, senza particolari timori nel risultato finale. Formarsi in

Un occhio al mercato del lavoro è fondamentale, specie in rapporto alle richieste di questo mondo, un pensiero alle proprie inclinazioni, però, forse perfino di più. Se l’informatica è il tuo pane, del resto, è in quell’ambito che vale la pena investire.

Come imparare le basi di Python

Imparare le basi di Python non è un compito così arduo come potrebbe sembrare. Ci sono molti corsi online gratuiti, tutorial e libri che ti possono aiutare ad apprendere i fondamenti di questa disciplina. È importante iniziare a comprendere i principi fondamentali del linguaggio, per poi proseguire.

Per iniziare a imparare Python, si consiglia di familiarizzare innanzitutto con la sua sintassi. Inizia con la stampa di stringhe, la dichiarazione di variabili e la scrittura di funzioni di base. Una volta compreso come tutti questi componenti si integrano, prova a creare dei programmi semplici come "Hello World" o programmi di calcolo, per esercitarsi nella codifica in Python.

Capire i tipi di dati e le variabili

I tipi di dati definiscono il modo in cui le informazioni vengono memorizzate nel programma e le variabili memorizzano i valori che verranno utilizzati nel codice. Le variabili possono contenere stringhe, numeri interi, float, booleani e altri oggetti. Imparare a manipolare i dati è un'abilità essenziale per ogni programmatore Python.

Anche la programmazione orientata agli oggetti (OOP) è importante quando si tratta di imparare Python. L'OOP consente di creare classi a cui sono associati attributi e metodi. Le classi aiutano a organizzare il codice in unità autonome, facili da lavorare e da mantenere. Con l'OOP, è possibile gestire più facilmente la complessità suddividendo sezioni di codice in componenti riutilizzabili.

Quali sono gli sbocchi professionali?

Una carriera nella programmazione Python può offrire un'ampia gamma di opportunità a chi possiede le giuste competenze e conoscenze. Python è un linguaggio potente che può essere utilizzato in molti settori diversi, dallo sviluppo web e dall'ingegneria del software all'analisi dei dati e all'apprendimento automatico .

I programmatori Python sono molto ricercati per la loro capacità di scrivere codice efficace ed efficiente per qualsiasi progetto. La maggior parte delle aziende preferisce gli sviluppatori Python per la sua flessibilità e scalabilità, che la rendono una scelta ideale per qualsiasi progetto in cui velocità e precisione sono importanti. Aziende come Amazon, Google, Microsoft e molte altre utilizzano Python in qualche modo. Le aziende si affidano spesso agli sviluppatori Python per costruire applicazioni web personalizzate che semplificano le operazioni.

Gli scienziati dei dati utilizzano Python anche per creare algoritmi che analizzano grandi insiemi di dati e ne estraggono preziose intuizioni. Questo aiuta le aziende a prendere decisioni informate, basate su prove basate sui dati, invece di affidarsi a congetture. La conoscenza dell'analisi statistica, dell'apprendimento automatico, dell'intelligenza artificiale (AI) o dell'elaborazione del linguaggio naturale (NLP) ti darà un vantaggio quando lavorerai con i dati in Python.

Corsi Python: 5 motivi per imparare a programmare subito

Gli ingegneri amano utilizzare Python grazie alle sue potenti librerie, che consentono loro di sviluppare rapidamente progetti complessi con il minimo sforzo. Inoltre, beneficiano delle solide capacità di debug del linguaggio, che li aiutano a trovare rapidamente gli errori, in modo da poterli correggere immediatamente. Chi lavora con più linguaggi può scoprire che l'uso di Python facilita la transizione o il passaggio tra due o più linguaggi di codifica, senza dover ricominciare ogni volta da zero.

Un altro sbocco professionale per un programmatore Python competente è lo sviluppo di giochi. L'integrazione degli strumenti di intelligenza artificiale nei giochi è aumentata drasticamente negli ultimi anni, creando una forte domanda di sviluppatori esperti che siano in grado di creare sistemi complessi utilizzando framework come PyGame o Cocos2D-X, mantenendo l'integrità del design del gioco stesso.

Infine, una carriera come sviluppatore freelance ti darà la possibilità di intraprendere progetti interessanti in qualsiasi momento e, allo stesso tempo, di avere un maggiore controllo sulla tua retribuzione e sugli orari di lavoro, rispetto a quello che potrebbe offrirti il lavoro all'interno di un'organizzazione. Coloro che hanno acquisito la padronanza dei fondamenti della codifica possono facilmente trovare lavori freelance attraverso i mercati online come Upwork, Toptal o Freelancer.

Autore: Enrico Mainero LinkedIn

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).